La ferrovia Verona - Brennero

26,90 Euro  22,87 Euro
 15% di sconto

La ferrovia Verona-Brennero venne costruita a metà Ottocento sulla direttrice che, fin dalla romana via Claudia Augusta, costituiva il collegamento naturale fra la Pianura Padana e la Germania. Il treno, comodo e veloce, mise in crisi le secolari attività legate al transito dei veicoli a trazione animale: fu anche dalla reazione a quella crisi che prese avvio l’attuale economia.
In questo libro si ripercorrono le vicende delle 51 stazioni e fermate che funzionarono, fra Verona e Brennero, nel periodo di massima espansione del servizio, coincidente coi primi decenni del Novecento. Per la prima volta si ricostruisce la storia delle grandi stazioni – Verona, Rovereto, Trento, Bolzano-Bozen, Bressanone-Brixen – sottolineando l’influenza che la ferrovia ebbe come nucleo di riferimento per l’espansione abitativa e industriale.
I grandi eventi storici e le trasformazioni politiche vengono raccontati dal punto di vista della ferrovia, che ne fu spesso partecipe, se non protagonista. Parallelamente al racconto scritto procede la ricerca iconografica, che rivela le impronte di quelle vicende nella sequenza dei fabbricati viaggiatori. Coesistono, infatti, gli edifici originali austriaci nella val d’Isarco, le architetture ambiziose del governo fascista a Trento, Bolzano e Brennero; infine, nel Veronese, le costruzioni lineari del dopoguerra.
Ed ecco che la linea ferroviaria, nel suo sviluppo lungo l’Adige e l'Isarco, riflette la storia del territorio e della sua gente.
Del libro sono state pubblicate due edizioni: una in lingua italiana e una in lingua tedesca.

Autore: Laura Facchinelli;
Edizione in italiano
Pagine: 216
Formato: 25 x 23
Anno: 1995

 


Da inserire:

  • Modello: Libro
  • Peso spedizione: 1kg.


facebook twitter
pagamenti

Copyright © 2018 Ferrovie.it - Shop - P.I. 08587411003 Powered by Zen Cart - Il tuo indirizzo IP è: 54.234.65.78