Tram e filobus a Salerno e in provincia

20,00 Euro

La trazione elettrica nella provincia di Salerno ha una durata di circa 80 anni, dall’apertura della prima tratta, fino a Cava dei Tirreni, della linea tramviaria da Salerno a Pompei (1909) fino alla definitiva dismissione del servizio filoviario, che si può datare al 1989.
La Salerno-Pompei si inserisce a buon diritto in quel notevole numero di linee che si sviluppano in Italia all’inizio del XX secolo per garantire un capillare collegamento tra un capoluogo e le realtà più significative della sua provincia; non a caso, Salerno rappresentava il luogo di lavoro per molti ‘pendolari’ dell’agro nocerino-sarnese.
Dalla linea tramviaria extraurbana si gemmano poi, nel tempo, alcune espansioni urbane, mentre, al contrario, la nascita delle filovie avviene in ambito urbano (oltre che in direzione di Battipaglia e di Mercato San Severino), solo successivamente andando a coprire la tratta tramviaria preesistente con la quale convive per oltre un decennio anche per il mancato completamento della filovia a causa degli eventi bellici.
Purtroppo, nonostante la volontà di conservare la rete filoviaria, più volte manifestatasi sin dalla metà degli anni ’60, questo patrimonio vastissimo è andato progressivamente depauperandosi sia per gli eventi successivi al terremoto del 1980 sia per una miope visione del trasporto pubblico locale che ha portato all’eliminazione completa delle filovie che per tanti anni avevano costituito una costante del panorama di Salerno e provincia.

Autori: Alderisio Alfani e Andrea Cozzolino
Anno: 2018


Da inserire:

  • Modello: Libro
  • Peso spedizione: 0.25kg.


facebook twitter
pagamenti

Copyright © 2019 Ferrovie.it - Shop - P.I. 08587411003 Powered by Zen Cart - Il tuo indirizzo IP è: 3.80.224.52